twine

Events design​

UNICA, ECOLOGICA, TREND!

La carta che germoglia è il nuovo trend per rispettare l’ambiente e creare qualcosa di unico.

Negli ultimi anni si sente sempre più parlare della carta che germoglia. Un’idea originale ed ecologica che ha conquistato moltissime persone.

Si può utilizzare per scrivere un messaggio, una lettera oppure per realizzare gli inviti per una festa o per il matrimonio! Permette di compiere una piccola magia! Una volta utilizzata infatti la carta non si butta, ma si può piantare in giardino oppure in un vasetto. E d’incanto al suo interno germoglieranno i semi, grazie alla presenza di nutrienti naturali. 

La carta piantabile non è altro che una carta ecologica e biodegradabile che conserva al suo interno dei semi. Per realizzarla non viene abbattuto un albero, perché deriva direttamente dagli scarti della filiera di produzione e da quella del riciclo. Per ottenerla si mette in ammollo la carta già usata, sino a ottenere una poltiglia. 

A questo materiale vengono poi aggiunti dei semi che possono essere di vario tipo: carote, basilico, lavanda, rucola, margherita o papavero. Il processo è totalmente artigianale e questo conferisce un’ulteriore qualità al foglio che diventa unico. Il risultato è un foglio ruvido e dal colore naturale con semi nascosti all’interno che però sono già visibili ad occhio nudo.

La carta che germoglia oggi viene scelta da sempre più aziende per realizzare volantini, biglietti da visita e giornalini, dimostrando una grande attenzione verso i temi ambientali. Sulla carta piantabile si può stampare qualsiasi cosa, dai biglietti d’auguri agli inviti, i segnaposto e i flyers. 

E’ soprattutto un’ottima idea per un evento sostenibile, ecologico e biodegradabile…Originale, creativa e unica! 

Posso consigliarti di usare i semi di papavero e di riproporre il tema anche all’interno dell’invito. Disegna a mano un papavero, anche stilizzato se non hai dimestichezza con la matita. Un unico fiore, semplice quasi stilizzato, ad esempio prendi come riferimento l’altezza del biglietto. 

Puoi lasciarlo in bianco e nero oppure colorare i petali di rosso per trasmettere i colori e il mood scelto per l’evento. A lato del fiore scrivi i dettagli della cerimonia in modo che i tuoi ospiti possano ricordare la data e il luogo.

Per le scritte puoi utilizzare gli stessi colori del petalo del fiore in modo che rimanga armonioso e semplice. Ti consiglio di usare dei pennarelli con una punta sottile, in modo che la scritta rimanga chiara e leggibile e all’apparenza che sembri stampata.

Non è facile lavorare la carta piantabile con semi perché il foglio non è totalmente liscio bensì un po’ ruvido e soprattutto non omogeneo. Fai delle prove di proporzioni e di grafica su un foglio di brutta e poi riporta l’idea. Ci vuole un po’ di pazienza ma il risultato sicuramente sarà soddisfacente. 

Nel casi estremi puoi considerare questa prova come una bozza. Il biglietto puo’ essere stampato in digitale per renderlo graficamente piu’ accattivante ma non avrebbe più l’autenticità e l’unicità di un biglietto fatto a mano da te.

Ricorda ai tuoi ospiti che la partecipazione, una volta tornati a casa, va tagliata a pezzetti e piantata in un vaso o in piena terra, coperta da circa un centimetro di terriccio e mantenuta umida. Verrà distrutta e assorbita mentre i semi liberati potranno germogliare, dopo circa tre settimane.

Ti sposerai in mezzo a un prato o il banqueting sarà all’aperto? Sfrutta il mood e prediligi semi di fiori di campo per le tue partecipazioni piantabili, Twine puo’ aiutarti a realizzare inviti super green.